MCA&PARTNERS | GREENCORKS sostiene le scuole!
2361

GREENCORKS sostiene le scuole!

 
Tappi-di-sughero_stretta

GREENCORKS sostiene le scuole!


 

Da gennaio 2016 inizia il progetto di recupero del sughero di Greencorks® con il coinvolgimento di numerosi istituti scolastici ai quali viene fornito uno specifico contenitore ECOBOX dove conferire i tappi in sughero usati.

 

Il promotore dell’iniziativa, l’architetto Manuel Cason,risponde ad alcune domande sul progetto:

Perchè promuovere una campagna di raccolta dei tappi di sughero usati?

Il sughero è un materiale naturale, sempre vivo e un incredibile fissatore di CO2 nella corteccia degli alberi da cui si ricava. Da recenti studi effettuati dallo Studio MCA&Partners in collaborazione con il Politecnico di Milano e LaBrenta Sugheri di Breganze e stato possibile scoprire che un tappo di sughero, che pesa mediamente 7 grammi riesce a fissare durante la crescita il doppio del suo peso di anidride carbonica.

Poichè il sughero è riciclabile al 100% infinite volte, raccogliere i tappi in sughero separatamente, seguendo una corretta raccolta differenziata, significa dare nuova vita ad una materia prima così preziosa.

Infatti, contrariamente a quello che si pensa, il sughero non va gettato nè nel rifiuto secco nè in quello umido, ma in appositi contenitori per il suo conferimento.

Perchè avete deciso di coinvolgere proprio le scuole?

Innanzitutto perchè le scuole, più di ogni altra istituzione, possono rappresentare la base per la diffusione di una corretta coscienza del riciclo: coinvolgendo non solo gli alunni ma anche i genitori, le famiglie e il corpo docenti riteniamo sia possibile trasmettere al meglio il messaggio di sostenibilità.

Come avverrà la concretamente la raccolta?

Noi di Greencorks ci impegneremo a fornire a tutte le scuole aderenti all’iniziativa un contenitore in cartone dedicato alla raccolta dei tappi chiamato ECOBOX: gli alunni potranno conferire qui i tappi che altrimenti andrebbero sprecati.

Cosa ne sarà del materiale raccolto?

Tutto il sughero raccolto verrà riutilizzato e acquisirà nuova vita in oggetti per l’arredo marchiati Greencorks®.

Sulla base di quali valutazioni riconoscete il materiale didattico?

Sulla base della quantità in peso di tappi raccolti da ciascuna scuola e conoscendo il costo del materiale sughero se aqcuistato nuovo, Greencorks® calcolerà il materiale didattico da corrirpondere, sia esso in fogli, matite, pennarelli o altro e sarà direttamente fornito presso la loro sede.

Chi pagherà concretamente il materiale didattico?

Il 5% del ricavato delle nostre vendite verrà destinato ad un fondo speciale con il quale assicurarci la possibilità di acquistare il materiale didattico per le scuole.

Quale vantaggio ne trarranno le scuole e gli studenti?

Oltre a divulgare tra gli studenti il messaggio dell’importanza di una corretta raccolta differenziata, Greencorks® riconoscerà a tutte le scuole partecipanti un attestato che certificherà la quantità di CO2 che non è stata immessa nell’ambiente grazie al loro contributo.

Chi si occuperà della raccolta?

Il primo aspetto importante è la collaborazione che si sta per definire tra Greencorks® ed il corriere espresso BRT il quale, attraverso la sua presenza capillare nel territorio, si preoccuperà di ritirare la materia prima, che non è un rifiuto, e lo consegnerà nelle sedi da noi individuate ogni qualvolta una scuola ci comunicherà l’effettivo riempimento dell’ECOBOX. Contare sulla collaborazione e sulla sinergia di struttura quali BRT consentirà al gruppo Bartolini di dimostrare la propria attenzione nei confronti della riduzione delle emissioni di CO2 e pertanto l’azienda partner portà publicizzare in termini di marketing il suo atteggiamento in un’ottica di sostenibilità del ciclo produttivo.


 

ecobox

 

12 Nov 2015
  • Bruno Mantese 7 gennaio 2017 at 23:26 / Rispondi

    Vorrei sapere se è attiva la raccolta dei tappi e presso quali scuole dell’ Alto Vicentino (Schio e dintorni) si possono conferire i tappi raccolti privatamente. (E non sono pochi!).
    Ringrazio della risposta.

    • Manuel Cason 9 gennaio 2017 at 19:40 / Rispondi

      Buonasera Signor Bruno,
      faccio seguito alla sua richiesta per confermarle che la raccolta sta procedendo molto bene e sopratuttto nella zona dello scledense ha riscontrato molto successo.
      Questo ci fa piacere sapendo che recuperar eil sughero significa salvaguardare l’ambiente, si evita in questo modo di portarlo in inceneritore attraverso il rifiuto secco e
      pertanto tanta CO2 non ritorna in atmosfera.

      La lascio i punti di raccolta che abbiamo attualmente nella zona di Schio per il conferimento,
      così può organizzare la consegna diretta presso le scuole, vedrà che la ringrazieranno moltissimo.

      Scuola G. Zanella
      Via della Pieve, 2 Lampertico Thiene
      0445365189

      Scuola matena S. Domenico Savio
      Via Magrè Cristoforo, 47 Schio
      0445 523264

      scuola santa dorotea,
      via corradini 15, Thiene
      0445-361533

      Istituto comprensivo PIEVE
      Via Pieve, Pievebelvicino
      0445661242

      Spero che sia comodo per la consegna altrimenti ci faccia sapere,
      abbiamo un punto di raccolta anche a Valli del Pasubio, uno a Torrebelvicino ed un altro a Thiene.

      Certo della sua collaborazione
      le invio un cordiale saluto
      Manuel Cason Architetto

  • Stefania De Agostini 20 febbraio 2017 at 1:03 / Rispondi

    Salve …mia figlia frequenta la Scuola Infanzia Scalabrini di Milano.
    Fa parte delle scuole che aderiscono alla iniziativa raccolta tappi in sughero usati ?
    Come può diventare un punto di raccolta se fosse interessata ?
    In Milano quali sono i punti di raccolta, dove come privato posso consegnare i tappi da me raccolti ?
    Ringrazio anticipatamente.
    Con i migliori saluti.

    • Manuel Cason 20 febbraio 2017 at 19:11 / Rispondi

      Buonasera Signora Stefania,
      come prima cosa mi complimento per l’interesse dimostrato nella nostra idea di riciclo.
      Diciamo che ora non abbiamo nessuna convenzione con la scuola Scalabrini,
      ma se ci fosse l’idea di procedere con la raccolta, ci farebbe estremante piacere, poi per il prelievo dei tappi, per l’eventuale consegna di una ecobox, e spiegarvi coe convertiamo i tappi in materiale didattico rinvierei tutto ad un contatto telefonico così vi spiego tutto in dettaglio.
      Per ora la saluto e se la scuole vuole già iniziare faremo un articolo che lo racconta, alla fine è un valore in più che la scuola dimostra.
      Manuel Cason Architetto

Post a comment